Sidi: in un portale tutto per gli addetti della scuola

59
Uno strumento unico per reperire tutte le  informazioni dalla segreteria scolastica e dall’amministrazione?
Dal 12 marzo 2018 esiste SIDI:  è uno Servizio  dell’area riservata del portale MIUR che permette con una sola utenza di accedere a tutti i servizi.

Il SIDI (Sistema Informativo Dell’Istruzione) è un’area riservata in cui sono disponibili le applicazioni (e relative comunicazioni) per le segreterie scolastiche e gli uffici dell’Amministrazione centrale e periferica che hanno il compito di acquisire, verificare e gestire i dati che il sistema informativo raccoglie ed elabora.
Di seguito alcuni esempi di dati gestiti:

  • Rete scolastica (in termini di istituzioni scolastiche statali e non statali)
  • Dati di funzionamento e organizzativi dell’offerta formativa didattica (indirizzi di studio, Alunni, Organici, Personale docente e non docente)
  • Dati finanziari e contabili
  • Rilevazioni dati

 

La sigla SIDI sta per Sistema Informativo Dell’Istruzione e indica un’area riservata in cui sono accessibili le applicazioni e le comunicazioni per le segreterie scolastiche.

In parole povere il portale Sidi è rivolto al personale scolastico: al suo interno si possono visionare ed elaborare dati da inviare alle segreterie degli istituti scolastici o agli uffici dell’amministrazione centrale o periferica.

Il portate SIDI può elaborare molti dati, tra cui:

  • offerte formative didattiche;
  • dati di natura organizzativa relativa a personale docente e non docente;
  • dati relativi agli alunni;
  • dati finanziari e contabili.

Come accedere la prima volta

Per accedere la prima volta al portale SIDI è necessario possedere i requisiti di accesso al portale del MIUR. Fatto il LOGIN al portale SIDI, servirà cliccare “registrati” per poi trasferire i dati dal sito del MIUR al nuovo portale.

A chi è rivolto il portale SIDI

Il portale SIDI è rivolto a una serie di utenti:

  • Personale amministrativo Miur (utenti degli Uffici centrali e Periferici);
  • Personale amministrativo delle scuole;
  • Dirigenti Scolastici
  • Docenti e e Personale ATA con impiego temporaneo in segreteria;
  • Utenti delle scuole non statali, paritarie e non paritarie;
  • Enti e Amministrazioni che hanno bisogno di accedere al sistema in base ad accordi specifici con il Miur.

Attenzione: il portale SIDI non si sostituisce alla Messa a disposizione online e non è un servizio dedicato agli alunni e alle loro famiglie ma solo del personale che lavora a scuola.

Come funziona la procedura di abilitazione del portale SIDI

Per utilizzare il portale SIDI è necessaria l’abilitazione, che si può ottenere accedendo al sito del MIUR,  sezione “Argomenti e Servizi” e di nuovo “Servizi”. Facendo clic sulla lettera S, si seleziona SIDI. Si apre quindi una nuova pagina internet. Chi dovesse aver già abilitato il servizio, non deve far altro che inserire nome utente e password oppure entrare con le credenziali SPID.

Per chi invece fosse al primo accesso al portale SIDI, deve cliccare su “Registrati” dove verranno richiesti altri dati come codice fiscale, nome, cognome e indirizzo di posta elettronica e-mail. Appena finito di compilare il form, arriva una mail all’indirizzo indicato. Va aperta e bisogna seguire le indicazioni della mail, cliccando sul link contenuto.

In alternativa, è sufficiente scrivere sul motore di ricerca SIDI MIUR per esser immediatamente indirizzati al portale del servizio. Ovviamente, dopo aver fatto il primo accesso viene assegnata in automatico una casella di posta elettronica del tipo nome.cognome(n)@istruzione.it per tutte le comunicazioni istituzionali e inerenti al lavoro.

Da questo momento in poi sono possibili 2 esiti:

  • la richiesta viene approvata e il sistema invia un’email di conferma e l’utente viene abilitato al servizio;
  • la richiesta viene rifiutata e il sistema invia un’email di notifica del rifiuto con le relative motivazioni;
CONDIVIDI