Home Economia e Ambiente Emilia-Romagna, rinviato lo stop dei diesel Euro4. Ma arrivano nuove misure straordinarie...

Emilia-Romagna, rinviato lo stop dei diesel Euro4. Ma arrivano nuove misure straordinarie anti-smog

Raddoppiano le domeniche ecologiche: fino a quattro al mese

88

 

E’ quanto delineato sul fronte della Qualità dell’Aria e della lotta all’inquinamento, dalla Regione Emilia-Romagna che partirà già da quest’anno con risorse per 21 milioni di euro.
In particolare, sul versante della mobilità, le misure strutturali ed emergenziali previste dal primo ottobre al 31 marzo saranno prolungate di un mese, fino al 30 aprile mentre dal prossimo 11 gennaio, entreranno a far parte delle misure di blocco strutturali anche i veicoli Euro 2 Benzina e Gpl e CH4 Euro 1. Restano invece sospese le limitazioni per i veicoli diesel Euro4.

Stabilito, poi, il raddoppio delle domeniche ecologiche, fino a quattro al mese, a partire dal 24 gennaio (ad esclusione della domenica di Pasqua e del 26 dicembre), nei Comuni aderenti al Pair2020, domeniche in cui scatterà anche il blocco per i veicoli diesel Euro 4.
Viene previsto, inoltre, il cambio del meccanismo che attiva le misure emergenziali e che avrà una forte base previsionale: le misure, infatti, saranno determinate sulla previsione di superamento dei valori giornalieri di PM10 per tre giorni a decorrere da quelli di controllo – che aumentano da due a tre, il lunedì, il mercoledì e il venerdì – e fino al giorno di controllo successivo.

«Si tratta – ha argomentato Priolo – di regole attuali potenziate e di un piano straordinario che presenteremo» nei prossimi giorni: quindi, ha proseguito, «misure attuali e future. Bisogna – ha proseguito – che le misure diventino strutturali. Per questo sono necessarie risorse economiche importanti: chiederemo fino a 2 miliardi per il Bacino Padano all’interno del Recovery Fund. Come Regione metteremo 21 milioni di euro nel 2021 per finanziare le iniziative che vogliamo realizzare. Ma – ha concluso Priolo – si tratta di un piano triennale, quindi 21 milioni quest’anno ma anche nel 2022 e 2023 magari non solo con questo importo ma con risorse aggiuntive».

CONDIVIDI