Reggio Emilia – Scoperto un dormitorio per clandestini in via dell’Abate

Si tratta del terzo controllo svolto dalla polizia nello stesso stabile. Nelle settimane scorse erano stati trovati altri 10 stranieri che vi dimoravano abusivamente

58

Dopo aver ricevuto una segnalazione, gli agenti del posto di polizia di via Turri, nella mattinata odierna, hanno effettuato un sopralluogo presso un’abitazione posta in via dell’Abbate, in pieno centro storico.

All’interno è stato scoperto un dormitorio per clandestini: sono stati cinque gli stranieri accompagnati in questura, due pakistani, due tunisini e un albanese. Al termine degli accertamenti, sono stati tutti denunciati per invasione di terreni ed edifici. I due tunisini avevano violato le normative sull’immigrazione e, pertanto, sono stati accompagnati presso il centro di permanenza per il rimpatrio di Torino.

Si tratta del terzo controllo svolto dalla polizia nello stesso stabile. Nelle settimane scorse erano stati trovati altri 10 stranieri che vi dimoravano abusivamente. L’immobile risulta di proprietà di un anziano che lo aveva lasciato sfitto e che sarebbe a sua volta vittima della situazione.

I cittadini della zona di via Turri possono segnalare le criticità al posto di polizia attraverso un servizio dedicato di ricezione denunce ed esposti aperto dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 12.30.