Legambiente: trovati rifiuti pericolosi abbandonati – FOTO

Li hanno trovati nel fine settimana le guardie ecologiche di Legambiente: abbandonate decine di lastre di eternit

65

Rifiuti pericolosi abbandonati: li hanno trovati nel fine settimana le guardie ecologiche di Legambiente in due zone diverse della provincia, in città e a San Polo.

“Destano preoccupazione i rinvenimenti di rifiuti sull’argine del Crostolo in via Rinaldi a Reggio Emilia” dichiara il presidente di Legambiente Reggio, Massimo Becchi. Sulla sponda destra del torrente, a pochi metri dalla strada, sono stati scaricati rifiuti contenenti cartongesso, sanitari, rifiuti domestici ed elettronici pericolosi per l’ambiente. I rifiuti sono scivolati su entrambe le sponde dell’argine.

“Ancora più sorprendente – prosegue Becchi – per modalità e caratteristiche è l’abbandono di eternit rinvenuto da un cacciatore a Borsea, frazione di San Polo d’Enza”. Qui i volontari di Legambiente, impegnati nel fine settimana in attività di vigilanza ambientale, hanno trovato su una carraia distante diverse centinaia di metri dalla strada provinciale, in un campo coltivato a prato e dietro un cumulo di rotoballe di fieno, decine di lastre di eternit, che si sono in buona parte rotte e alcuni sacchi bianchi contenenti altri manufatti sempre in eternit, come canne fumarie. Chi ha scaricato i rifiuti, probabilmente da un camion, ha anche abbandonato sul posto la tuta protettiva usata per manovrare questo materiale.

“Le nostre Guardie Ecologiche hanno verificato l’eventuale presenza di elementi utili a rintracciare i responsabili e poi segnalato agli organi competenti – conclude Becchi – Per tutelare il nostro territorio resta fondamentale la collaborazione con i cittadini e anche con i cacciatori, che frequentano luoghi solitamente non battuti dalla normale vigilanza”.