Alice Mail: come risolvere i problemi di accesso e di sicurezza?

131

Problemi di accesso all’account personale di Alice Mail? Difficoltà di ricevere messaggi di posta elettronica, magari anche alcuni cui tieni particolarmente? In compenso, ricevi mail spam o phishing?

La mail è una cosa seria, privata, personale, spesso intima. E i problemi suindicati, potrebbero pregiudicarne la privacy. Di seguito, i consigli per risolvere tutto.

Problemi di accesso ad Alice Mail

Hai riscontrato una serie di problemi di accesso con Alice Mail? Ecco cosa può essere successo e come risolverli.

Recupero credenziali di accesso

Se non riesci più ad accedere ad Alice Mail, potresti aver dimenticato le tue credenziali di accesso. Capita a tutti, nessun allarme. Esiste una semplice procedura di recupero da eseguire: basterà collegarsi alla pagina di accesso di Alice Mail e cliccare sul link recupera username e password, sotto il modulo per effettuare il Login.

Fatto? La pagina successiva chiederà di inserire la username,  nel campo al centro dello schermo, poi andrà indicato l’indirizzo IP (@alice.it, @tin.it o @tim.it), applicando semplicemente la spunta, poi il bottone Recupera password. Quindi, compariranno 5 caratteri nell’immagine. A quel punto, il bottone blu Avanti. Poi ancora avanti, nell’attesa di ricevere un sms con il codice di verifica, da inserire nel modulo posto accanto alla voce Codice.

Poi, di nuovo, Avanti, per reimpostare la password di accesso, da inserire  nei campi la tua nuova Password e Ripeti password. Poi, di nuovo, Avanti. Se non hai sbagliato nulla, dovrebbe comparire questo messaggio:  “La password della tua Mail è stata correttamente modificata“. Hai dimenticato o perso lo username? Con procedura analoga lo potrai recuperare.

Rigenerazione password

Non ci sei riuscito? Vedi un tremendo messaggio di errore, o peggio, semplicemente, non succede nulla? Allora dovra scrivere a TIM,  scaricando il modulo online, compilandolo in tutte le sue parti, firmandolo e inviandolo via fax al numero 800 000 187, a o via mail  all’indirizzo: cambiopasswordmail@telecomitalia.it.

Indispensabile allegare al modulo una copia del documento di identità. In pochi giorni, sarai messo in condizione di accedere nuovamente alla tua casella.

Impostazione corretta dei parametri POP/IMAP

Un altro guaio in cui potresti incappare è riuscire ad accedere al tuo account Alice Mail dal browser, ma non dal tuo client di posta elettronica preferito, ad esempio Apple Mail, Outlook, o Mozilla. Nessun allarme. Potresti aver impostato in modo non corretto  i parametri IMAP/POP di Alice o di TIM Mail. Come si rimedia? Dalle impostazioni del servizio di posta.

Gli account @alice.it, devono utilizzare i seguenti parametri POP/IMAP:

  • Nome utente: inserire il proprio indirizzo di posta completo del dominio @alice.it
  • Server di posta in arrivo POP3: in.alice.it
  • Server di posta in arrivo IMAP: in.alice.it
  • Numero porta server POP3: 110
  • Numero porta server IMAP: 143
  • Server di posta in uscita SMTP: out.alice.it
  • Numero porta server SMTP: 587
  • Autenticazione posta in uscita (SMTP): necessaria

Gli account @tim.it, devono utilizzare i seguenti parametri POP/IMAP:

  • Nome utente: inserire il proprio indirizzo di posta completo del dominio @tim.it
  • Server di posta in arrivo POP3: pop.tim.it
  • Server di posta in arrivo IMAP: imap.tim.it
  • Numero porta server POP3/POP3s: 110
  • Metodo di Crittografia: Nessuno (StartTLS)
  • Numero porta server IMAP/IMAPs: 143
  • Metodo di Crittografia: Nessuno (StartTLS)
  • Server di posta in uscita SMTP: smtp.tim.it
  • Numero porta server SMTP/SMTPs: 587
  • Autenticazione posta in uscita SMTP/SMTPs: necessaria
  • Metodo di Crittografia: Nessuno (StartTLS)

Problemi di ricezione delle e-mail con Alice Mail

Ti dicono che hanno inviato una mail che aspettavi, ma non la ricevi? E non è nemmeno in spam? Potrebbe voler ’indirizzo è stato inserito in una di quelle che vengono definite “black list“. Tradotto? In un elenco di indirizzi IP corrispondenti ad utenti segnalati dal sistema come spam.

Le liste sono a loro volta collegate ad alcuni server che bloccano il traffico in uscita dagli indirizzi presenti. Tradotto?  Se il tuo indirizzo viene inserito in una black list, anche per errore, l’invio delle e-mail viene bloccato, catalogato e nascosto come spam ed i destinatari non potranno ricevere i tuoi messaggi.

Ma come si inserisce un indirizzo mail in black list? Solitamente, salvo diverse applicazioni,  questi elenchi vengono generati da software anti-spam e consultati automaticamente dai provider di posta elettronica, che bloccano poi gli indirizzi IP. Ma i software anti spam non sono perfetti, e possono bannare anche un indirizzo IP innocente. O interessante.

Black list: informazioni utili

Parlando come mangi, come funziona esattamente una black list? In pratica il server, in questo caso TIM, rifiuta un determinato messaggio se proveniente da una delle segienti liste nere: http://ipremoval.sms.symantec.comhttp://www.spamhaus.orghttp://psbl.surriel.comhttp://cbl.abuseat.org.

A questi link, potrai anche verificare se il tuo indirizzo IP è finito, a torto o ragione, in una black list consultando i loro archivi. Per la rimozione del proprio indirizzo IP da una black list, soliitamente basta attendere 48 ore.

In caso il problema persista, si può chiamare il servizio di assistenza clienti di Telecom 187, effettuando così la segnalazione, oppure affidarsi al sito ufficiale di TIM: un operatore virtuale, in chat, cercherà di fornire indicazioni per risolvere il problema.

Hai ancora problemi di sicurezza con Alice Mail?

Il problema è serio, temi di essere vittima di un attacco hacker? Se ricevi mail indesiderate, che magari ti chiedono anche l’accesso a dati sensibili e privati, chiama l’assistenza TIM, oppure consulta online le 5 “indicazioni”:

  • Guida TIM Mail, per la gestione di posta, rubrica, allegati, contatti Facebook, impostazioni profilo, servizi mobili e Mail Light;
  • Username e Password, per effettuare la registrazione, il recupero di username e password, la creazione di una password sicura, la modifica della password, e l’impostazione e la modifica cellulare di recupero;
  • Sicurezza Posta, permette di gestire frodi informatiche via email, phishing, virus, spam-mail bombing, mail delivery, mancata ricezione di un messaggio finito nella cosiddetta Black List;
  • Domande e risposte, che si occupa dei problemi di accesso alla mail, di non invio mail, di aver dimenticato username e password, di non voler ricevere alcuni messaggi, di verifica del mittente, di come associare TIM Mail al numero TIM;
  • Configurazione Posta, che riporta i parametri TM Mail, la Mail su smartphone, la Mail sul pc, il server di posta, la Gestione opzioni posta ed i Parametri mail tn.it.

Altri dubbi? Conviene contattare Tim al  fax 0691254153 oppure via mail: helptin@telecomitalia.it.

Phishing: che cos’è e come evitarlo

Abbiamo parlato in precedenza del phishing, una truffa telematica molto utilizzata per sottrarre dati sensibili agli utenti del web, tramite indirizzi mail alla parvenza reali. E spesso, importanti, indicanti come mittenti istituti di credito o banche, che richiedono l’inserimento di dati personali per la risoluzione di eventuali problemi.

In caso di dubbi, email strane, o richieste non convincenti, meglio consultare la banca. Come in caso di problemi per accedere all’ internet banking.

Se digitnado l’indirizzo escono messaggi di errore, o peggio, accedendo risultano pagamenti non autorizzati, magari a causa di link-mail cliccati per sbaglio, meglio chiudere tutto e contattare l’assistenza.

Riconoscere le e-mail di phishing

Come distinguere una mail reale da una phishing? Innanzitutto dal’indirizzo mail. Un rapida verifica dell’inidirizzo, e della sua estenzione, ci dirà con chi abbiamo a che fare. Campanello di allarme, gli errori grmmaticali, le frasi senza senso, le richieste di coordinate bancarie impreviste.