Nascondeva la droga nel comodino in camera da letto: arrestato pusher 30enne

0
181

All’anagrafe disoccupato, di fatto gestiva lo spaccio di sostanze stupefacenti. Infatti dalla base operativa ricavata nella camera da letto di un appartamento di Reggio, dove alloggiava, era a capo di un business di marijuana e cocaina.

A scoprirlo i carabinieri della Sezione Operazioni della compagnia di Reggio Emilia che l’altra sera l’altra sera hanno messo le manette ai polsi del pusher. Con l’accusa di detenzione ai fini spaccio di stupefacenti i militari hanno arrestato un 30enne tarantino residente a Reggio Emilia, ristretto al termine delle formalità di rito a disposizione della Procura reggiana.

L’attività ha portato al sequestro di una ventina di grammi tra cocaina e marijuana, un centinaio di euro in contanti ritenuti provento dello spaccio ed un bilancino di precisione.

L’uomo è stato fermato e successivamente arrestato durante un controllo di routine. Durante le operazioni, i militari avevano notato movimenti strani durante la cessione di una dose di cocaina. Notato il 30enne,  procedevano a effettuare una perquisizione domiciliare che si concludeva con esito positivo.

Nel comodino della camera da letto infatti i carabinieri hanno trovato una decina di grammi di cocaina confezionate in 3 dosi di varie pesatura e una decina di grammi di marijuana tutto sequestrato insieme a 110 euro ritenuti provento dello spaccio.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui