Kafka sulla spiaggia: al Boiardo di Scandiano, ultimo spettacolo in stagione

0
148

La stagione teatrale 2018-2019 del Boiardo di Scandiano è arrivata al suo ultimo spettacolo dopo aver proposto da novembre ad oggi appuntamenti vari e di grande qualità pensati per un pubblico eterogeneo con gusti anche molto differenti.

Natalino Balasso in “Arlecchino servitore di due padroni” ha inaugurato la stagione a novembre 2018, sono seguiti poi Valentina Lodovini in “Tutta casa, letto e chiesa” spettacolo tratto dal famosissimo testo di Dario Fo e Franca Rame, “Il mio cuore è un palcoscenico vuoto” progetto nato dal protocollo d’intesa Teatro e Salute mentale della Regione Emilia Romagna, il concerto natalizio “Christmas Joy”, “L’abito nuovo” di Eduardo De Filippo e Luigio Pirandello, “Ho perso il filo” di e con Angela Finocchiaro, “Churchill” con Giuseppe Battiston e “Pueblo” di e con Ascanio Celestini.

“Sono molto soddisfatto di questa stagione” spiega Alberto Pighini Assessore ai Saperi del Comune di Scandiano “perchè ha segnato un deciso aumento rispetto agli anni precedenti nella vendita degli abbonamenti e dei biglietti. Siamo riusciti in questi anni a creare un pubblico che è cresciuto sia per numero sia per provenienza geografica. I nostri spettatori, infatti, a seconda della proposta, non sono solo scandianesi ma vengono anche da altre città. Il Boiardo si sta affermando come polo culturale riconosciuto a livello provinciale e sono convinto che questo abbia una ricaduta positiva diretta su tutto il territorio. Questo è l’ultimo spettacolo che abbiamo in stagione, ma stiamo già lavorando alla prossima 2019-2020 che presenterà anch’essa proposte di grande qualità con protagonisti della scena teatrale nazionale.”

Kafka Sulla Spiaggiaè la trasposizione danzata dell’omonima opera di Murakami Haruki, un geniale romanzo in cui si sviluppano due storie parallele, legate in maniera complessa da eventi fantastici e misteriose coincidenze. L’intento dei coreografi Marisa Ragazzo e Omid Ighani di Dacru Dance Company è quello di mostrare al pubblico un “libro danzato”, in una contaminazione di stili come l’hip hop, la danza contemporanea, il jazz rock e il breaking in una sperimentazione della danza urbana mescolata al concetto del teatro come spazio fisico, decisamente estraneo alla street culture. È in questa zona di confine, che i coreografi danno vita ad un percorso innovativo di urban theatre.

Lo spettacolo è adatto a qualsiasi tipo di pubblico, perché unisce diversi tipi di linguaggio ed è il frutto di svariate contaminazioni artistiche.

Il progetto Dacru Dance Company nasce nel 1996 dall’unione artistica dei due danzatori e coreografi più rappresentativi del panorama della danza urbana italiana, Marisa Ragazzo e Omid Ighani.

E’ la prima formazione italiana a danzare negli spazi performativi black delle capitali europee in tournée nel ’98 e nel ’99. Da qui inizia la spinta verso la sperimentazione della danza urbana mescolata al concetto del teatro come spazio fisico, decisamente singolare nella street culture.

In questa zona di confine, i coreografi danno vita ad un percorso innovativo di hip hop theater, spaziando ovunque possa giungere la contaminazione dell’hip hop, fondendone il gesto tecnico con quello dell’house, della danza contemporanea, del jazz rock e del breaking più innovativo.

Murakami Haruki è nato a Kyoto nel 1949 ed è cresciuto a Kobe. È autore di molti romanzi, racconti e saggi e ha tradotto in giapponese autori americani come Fitzgerald, Carver, Capote, Salinger. Con La fine del mondo e il paese delle meraviglie Murakami ha vinto in Giappone il Premio Tanizaki. Alcuni dei suoi romanzi più noti sono: Dance Dance Dance, La ragazza dello Sputnik, Underground, Tutti i figli di Dio danzano, Norwegian Wood (Tokyo Blues), L’uccello che girava le Viti del Mondo, La fine del mondo e il paese delle meraviglie, Kafka sulla spiaggia, After Dark, L’elefante scomparso e altri racconti, L’arte di correre, Nel segno della pecora, I salici ciechi e la donna addormentata, 1Q84, A sud del confine, a ovest del sole, Ritratti in jazz (con le illustrazioni di Wada Makoto), L’incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio, Sonno, Uomini senza donne, La strana biblioteca (con le illustrazioni di Lorenzo Ceccotti), Vento & Flipper, Gli assalti alle panetterie (illustrato da Igort), Il mestiere dello scrittoreRanocchio salva Tokyo (con le illustrazioni di Lorenzo Ceccotti), L’assassinio del Commendatore. Libro primo e L’assassino del commendatore. Libro secondo. Einaudi ha anche pubblicato in uniform edition nei Super ET, con le copertine di Noma Bar: L’arte di correre, L’elefante scomparso, L’uccello che girava le Viti del Mondo, Norwegian Wood, Dance Dance Dance, La ragazza dello Sputnik, Nel segno della pecora, Kafka sulla spiaggia, I salici ciechi e la donna addormentata, La fine del mondo e il paese delle meraviglie, Tutti i figli di Dio danzano, After Dark, Underground, A sud del confine, a ovest del sole, Uomini senza donne, L’incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio, Vento & Flipper e Il mestiere dello scrittore.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui