Home Cronaca Dopo lo schianto offende i soccorritori, sputa e aggredisce i carabinieri: denunciata

Dopo lo schianto offende i soccorritori, sputa e aggredisce i carabinieri: denunciata

0
Dopo lo schianto offende i soccorritori, sputa e aggredisce i carabinieri: denunciata

Sono stati momenti altamente concitati quelli verificatisi ieri sera in via Fattori di Gualtieri dove una donna, dopo essersi schiantata contro l’impianto del gas (privando peraltro i residenti di un’abitazione senza gas), ha offeso i sanitari intervenuti in suo soccorso per poi sputare su una pattuglia dei carabinieri della stazione di Luzzara, intervenuti per i rilievi del sinistro, mettere in sicurezza la zona e assicurare i soccorsi alla stessa, offendendoli, minacciandoli ed aggredendoli fisicamente. Questa l’assurda vicenda culminata con l’arresto di una 27enne residente nel ravennate chiamata a rispondere dei reati di violenza, Vicenda che ha visto un militare della stazione di Luzzara subire lesioni guaribili in 10 giorni.

L’origine dei atti ieri poco dopo le 22.30 quando i carabinieri di Luzzara intervenivano in via Fattori del comune di Gualtieri a seguito di un incidente stradale. Sul posto i sanitari trovavano la conducente alla guida del mezzo incidentato in stato di agitazione, tanto da non riuscire a prestare la loro opera di soccorso perché “osteggiati” e aggrediti verbalmente dalla stessa. L’incidente, che aveva causato ingenti danni all’impianto di distribuzione del gas metano, richiedeva l’intervento di personale specializzato per il ripristino del servizio e la messa in sicurezza della zona. Per contro nonostante la presenza dei carabinieri di Luzzara la donna non si calmava andando ulteriormente i escandescenza. Ha incominciato a offendere i militari con frasi ingiuriose minacciandoli di ritorsioni. Durante queste escandescenze sputava ripetutamente, attingendoli gli stessi carabinieri, per poi aggravare la situazione aggredendo fisicamente il capo pattuglia oggetto di calci e pugni. Alla luce di quanto si stava verificando ai carabinieri non è rimaneva altro  che bloccare la furia della donna dichiarandola in stato d’arresto. In attesa dell’udienza prevista per domani la donna veniva ristretta in regime di arresti domiciliari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here