‘Il tè delle Muse’, presentazione dell’ultimo numero di Taccuini d’Arte

0
160

PALAZZO DEI MUSEI – DOMENICA 31 MARZO, PER IL CICLO ‘IL TÈ DELLE MUSE’, LA PRESENTAZIONE DELL’ULTIMO NUMERO DI TACCUINI D’ARTE

Domenica 31 marzo, alle ore 16, nel Palazzo dei Musei di Reggio Emilia (via Spallanzani 1), nell’ambito della rassegna ‘Il tè delle Muse’, viene presentato l’ultimo numero di“Taccuini d’Arte”.

La rivista, nata undici anni fa e sostenuta dai Musei civici di Modena, dai Musei civici di Reggio Emilia e dalla Banca popolare dell’Emilia-Romagna, rappresenta un importante punto di riferimento per studiosi del territorio che trovano in essa i più recenti studi sul patrimonio locale, importanti ricerche del settore, recensioni di mostre o libri a carattere storico artistico, realizzati da studiosi affermati in campo accademico o museale o da giovani ricercatori impegnati nel settore.

Alla presentazione interverranno: Massimo Mussini, che alla luce di un’approfondita analisi del materiale documentario ha compiuto una rilettura dei due preziosi reliquiari a busto dei santi Crisante e Daria conservati presso il Museo Diocesano di Reggio Emilia;

Nicoletta Minto, che si è interessata di sette affreschi frammentari visibili nel corridoio che dalla chiesa di Santa Maria in Monserrato immette nel chiostro, eseguiti da Pellegrino da Modena per la cappella Serra in San Giacomo degli Spagnoli;

Michele Danieli, che ha compiuto un approfondito studio su due opere conservate nei magazzini della Galleria Estense, un Cristo porta croce di Francesco Bissolo e un’opera dello stesso soggetto di Niccoló Frangipane; Enrico Ghetti, che attraverso confronti artistici attribuisce un’Adorazione dei pastori a Gaspare Venturini; Simone Sirocchi, che ripercorre la storia artistica delle pitture del Settecento e Ottocento nella delizia estense di Pentetorri.

Il pomeriggio si prospetta ricco di interventi e novità che offriranno l’opportunitá di aggiungere nuove conoscenze a quelle del nostro territorio.

Alle 17.30 seguirà la visita, guidata da Riccardo Campanini, alla mostra “Tutti i colori delle stelle”.

L’ingresso, per entrambi gli appuntamenti, è gratuito, senza obbligo di prenotazione.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui