Acquisti online con carta clonata: denunciati tre stranieri

0
350

Toano – Si sono rivelati assi dell’informatica e del crimine: operando da un’altra provincia sono riusciti a decodificare le credenziali della carta di credito di un 55enne reggiano dedicandosi agli acquisti online che includevano anche biglietti per corse urbane nell’hinterland milanese.

La vittima, grazie al servizio SMS fornitogli dal gestore dei servizi interbancari, si è però subito accorto degli anomali addebiti e si è rivolto ai carabinieri della stazione di Toano che attraverso mirate indagini telematiche sono risaliti agli hacker che operavano dalla provincia di Milano dedicandosi ad acquisti online.

Con l’accusa di frode informatica e indebito utilizzo di carta di credito i carabinieri della stazione di Toano hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia un 32enne francese, una 32enne nigeriana e un 24enne nepalese, tutti irreperibili e con ultimo domicilio nell’hinterland milanese. Il dettaglio relativo all’acquisto di uno smartphone e di biglietti per tratta urbane di corse su mezzi pubblici che non aveva fatto ha insospettito l’uomo.

Avendo in disponibilità la carta di credito che non aveva ceduto a nessuno e ritrovandosi addebiti per circa 500 euro per acquisti non effettuati, l’uomo si è quindi rivolto ai carabinieri di Toano denunciando la frode informatica.

I militari toanesi anche attraverso mirate indagini telematiche risalivano agli odierni indagati nei cui confronti venivano acquisiti incontrovertibili elementi di responsabilità in ordine alle illecite spese online alla base dei quali i tre hacker venivano denunciati.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui