ANPAL, Politiche attive e la nuova figure professionale del Navigator

0
133

L’ente che coordina le politiche del lavoro dedicate alle persone in cerca di occupazione o ricollocazione è l’ANPAL, acronimo di Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro, istituita dal Jobs Act attraverso il Dlgs. 150/15. Anpal coordina la Rete nazionale dei servizi per il lavoro in cui sono presenti operatori pubblici e privati. La rete offre percorsi di ricerca attiva del lavoro e promuove i diritti al lavoro, alla formazione e alla continuità professionale.

La rete dei servizi per le politiche del lavoro è caratterizzata da: strutture regionali per il lavoro, Inps, Inail, centri per l’impiego, agenzie per il lavoro, consulenti del lavoro e altri soggetti accreditati, presenti sul territorio. L’obiettivo della Rete è quello di migliorare l’occupabilità tramite l’offerta di una serie di servizi che seguono le logiche delle politiche attive.

Quali sono i servizi e cosa sono le Politiche Attive? Le Politiche attive sono le iniziative di natura pubblica o istituzionale che promuovono l’occupazione e l’inserimento lavorativo e possono aiutare i disoccupati a trovare lavoro.

In linea generale hanno lo scopo di migliorare le possibilità di accesso all’occupazione per le categorie più svantaggiate. I servizi messi a disposizione mirano a creare i presupposti per l’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro attraverso la consulenza orientativa, formalizzazione e certificazione delle competenze, la formazione e l’accompagnamento al lavoro, anche tramite la promozione della mobilità professionale, e per chi sceglie l’autoimpiego, anche l’accompagnamento all’avvio di impresa. Le iniziative sono rivolte sia alle persone al primo impiego, perché in possesso di conoscenze e competenze non in linea con le richieste di mercato, sia ai lavoratori che hanno perso improvvisamente il lavoro e necessitano di un aiuto nella riqualificazione ed un sostegno nel cambiamento.

Tra gli strumenti per favorire l’occupazione citiamo Garanzia Giovani, che promuove l’entrata nel mondo del lavoro dei NEET (giovani non impegnati nello studio, né nel lavoro né nella formazione) e l’Assegno di ricollocazione, un voucher per disoccupati per ottenere un servizio di assistenza personalizzata e intensiva alla ricerca di occupazione. L’assegno di ricollocazione, in particolare, è il primo strumento rilasciato dall’Anpal per favorire la riqualificazione e il nuovo inserimento nel mercato del lavoro di persone disoccupate. L’assegno consente di ricevere diversi tra i servizi della rete ed è un progetto di intervento personalizzato. Si può utilizzare presso gli operatori del mercato del lavoro scelti dal disoccupato e supporta la persona disoccupata a migliorare le possibilità di ricollocazione.

Attualmente, in attesa dell’attuazione del Decreto Dignità, dal 29 gennaio 2019 non è più possibile richiedere nuovi assegni di ricollocazione ma vengono erogati i servizi solo su quelli richiesti precedentemente alla data di scadenza. E proprio il Decreto Dignità ha introdotto la nuova figura professionale del Navigator che si delinea all’interno del contesto delle Politiche attive per il lavoro. Il suo compito sarà quello di orientare, formare e supportare i beneficiari del reddito di cittadinanza, alla ricerca di una nuova occupazione. Quindi dovrà ricercare i corsi di qualificazione e riqualificazione più adatti da far svolgere in base alle competenze richieste o già in possesso, sottoporre offerte di lavoro congrue rispetto al percorso svolto e verificare e controllare che tutte le persone sotta la sua responsabilità seguano a tutti gli effetti i corsi, si presentino all’orientamento, svolgano le ore settimanali di lavori sociali etc.. Sono previste assunzioni di Navigator presso i Centri per l’Impiego, ma per partecipare alle selezioni bisognerà attendere il bando Anpal, che sarà pubblicato sul sito ufficiale dell’Agenzia. Nel bando saranno indicati sia i requisiti per le selezioni sia le modalità per fare domanda.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui