Santa Croce – In giro per le strade con piede di porco e ascia: fermati dai carabinieri

0
654

Reggio Emilia. Alla vista di una pattuglia dei Carabinieri della stazione di Reggio Emilia Santa Croce hanno cercato di deviare per un’ altra strada. L’espediente per evitare i controlli non è servito: sono stati raggiunti dai carabinieri che li hanno subito fermati. In loro disponibilità è stato rinvenuto il kit del perfetto ladro costituito da attrezzi scasso e guanti. Ma non solo, nel veicolo in loro uso sono saltati fuori anche un decespugliatore, una mini moto e altri attrezzi da giardinaggio di cui i due non hanno saputo giustificarne il possesso.

E’ finita in caserma la “gita” nel reggiano per un 25enne disoccupato e per la convivente 21enne, entrambi abitanti a Modena e gravati da precedenti anche per reati contro il patrimonio, che al termine delle formalità di rito sono stati denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia con le accuse di possesso di strumenti atti allo scasso e ricettazione in relazione al possesso degli oggetti in loro possesso di probabile provenienza furtiva in via di accertamento.

Oltre ai classici attrezzi da “lavoro” i ladri avevano grossi cacciaviti, guanti per non lasciare impronte, forbici, un’ascia e un piede di porco che venivano sequestrati insieme ad altro materiale ritenuto di provenienza furtiva. Nonostante siano ancora da chiarire i motivi della presenza nel capoluogo reggiano dei due compagni modenesi, i militari hanno non hanno tanti dubbi in quanto oltre al fatto che gli stessi siano “noti” anche agli stessi Carabinieri di Reggio Emilia Santa Croce per i loro precedenti specifici. Si sa l’intenzione non e’ reato per cui i due non sono accusati di nessun furto ma e’ chiaro che gli attrezzi da scasso trovati in loro disponibilità, data le circostanze di tempo e di luogo alimentano comunque forti sospetti. Ed e’ per questo motivo che ora gli stessi Carabinieri stanno cercando di approfondire i fatti al fine di capire i reali motivi della loro presenza nel reggiano.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui