Coldiretti: bene la neve, batte la siccità

0
101

Dopo un dicembre con piogge inferiori alla norma mediamente del 60%, l’arrivo della neve in Emilia-Romagna e’ una “bocca d’ossigeno per battere la siccita'”.
È quanto afferma Coldiretti Emilia-Romagna, sottolineando che sono “importanti soprattutto le precipitazioni nelle aree montane, dove secondo stime Coldiretti regionale sulla base dei dati Arpae in dicembre il bilancio e’ negativo tra i 40 e i 120 millimetri di pioggia rispetto alla media degli anni 2001-2015, mentre il deficit idrico in pianura e’ inferiore rispetto alle attese con un range tra i 20 e i 40 millimetri”. L’acqua, afferma ancora l’associazione degli agricoltori, “e’ necessaria a creare le riserve idriche per i prossimi mesi ed anche per scongiurare gli incendi invernali anomali”. Se da un lato la neve e’ positiva “preoccupa” invece il “brusco abbassamento delle temperature: il termometro sotto zero potrebbe danneggiare le coltivazioni invernali come carciofi, finocchi, sedano, prezzemolo, cavoli, verze, cicorie e broccoli, e lo sbalzo termico improvviso ha inevitabilmente anche un impatto anche sull’aumento dei costi di riscaldamento delle produzioni in serra”.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui