Casapaound annulla serata di tesseramento

0
189

Tanto tuono’ che non piovve. Il clamore suscitato in questi giorni a Reggio Emilia dall’annuncio di Casapound di voler inaugurare sabato sera il tesseramento 2019 alla birreria “Divina Commedia” di via Fratelli Cervi, a cui era seguito quello di un presidio antifascista, ha alla fine indotto i gestori del locale a non concedere la sala prenotata. “Fortemente dispiaciuti per tutto cio’ che  sta succedendo e non volendo esser strumentalizzati in alcun modo da nessuna forza politica, noi titolari della storica birreria Divina commedia abbiamo deciso di non concedere la sala per il rispetto di tutti i nostri clienti. Chi ci conosce sa che non facciamo alcuna distinzione di sesso, etnia, e orientamento politico”, viene spiegato in un post su Facebook.

La conferma arriva sempre via social da Casapound, che annuncia un cambio di locale, questa volta senza preannunciarlo. “Il tesseramento 2019 si fara’ in ogni caso, non ci lasciamo intimorire dai metodi mafiosi dell’antifascismo reggiano. Abbiamo deciso pero’ che questo non avverra’ piu’ alla birreria Divina Commedia, per tutelare i titolari dopo gli attacchi orribili subiti in questi giorni”, scrive l’associazione di destra invitando gli interessati ad iscriversi a contattarla. Esulta il centro sociale Aq16, promotore del presidio antifascista: “A Reggio non si passa. I camerati sono costretti a tornare nell’anonimato di raduni non pubblici. Il fascismo a Reggio deve rimanere la dove e’ stato ricacciato in tutti questi anni, nascosto agli sguardi e lontano dallo spazio pubblico. Oggi e’ un buon giorno per la nostra citta'”. Nel frattempo pero’ l’associazione Reggio Emilia in Comune diffonde l’avviso: “Se avete informazioni sul nuovo locale che li ospita fate sapere”.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui