Imprese Reggio: previste 13mila assunzioni

0
110

Occupazione in crescita in provincia di Reggio Emilia, ma ancora precaria.

Sono le previsioni di uno studio della Camera di commercio reggiana, secondo cui saranno oltre 12.900 i contratti attivati in provincia fra dicembre di quest’anno e febbraio 2019.

Nel mese che si sta per concludere dovrebbero essere di poco inferiori a 2.800, ma la quota piu’ consistente (quasi 6.200 entrate, pari al 48% dei rapporti di lavoro) dovrebbe riguardare il prossimo gennaio.

Tuttavia solo il 27% dei rapporti di lavoro che dovrebbero essere attivati a dicembre si prevedono stabili, ovvero basati su un contratto a tempo indeterminato (21% dei casi) o di apprendistato, mentre nel 73% dei casi dovrebbero essere a termine, cioe’ a tempo determinato (34%) o con altri contratti con durata predefinita (come somministrazione e collaborazione).

Il 21% delle entrate, infine, dovrebbe essere destinato a profili high skill (ossia dirigenti, specialisti e tecnici), per il 33% destinate a giovani con meno di 30 anni.

Per quanto riguarda i settori che assorbiranno i nuovi occupati, questi saranno impiegati in due casi su tre, nel settore dei servizi, con in testa la filiera turistica, seguita dall’industria manifatturiera. 

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui