Le esportazioni volano e la meccanica reggiana rilancia su USA e Canada

0
77

Dopo un saldo 2017 che verso Usa (il mercato più importante per il nostro export, preceduto solo dalla Germania) ha visto passare il valore dei flussi da 435,3 a 495,3 milioni, con un incremento del 13,8%, anche il primo semestre 2018 ha confermato il forte apprezzamento del mercato statunitense, con una crescita del 28,3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

L’aumento registrato nei primi sei mesi appare pressoché triplo rispetto al tasso di crescita dell’export di prodotti meccanici e meccatronici dell’Emilia-Romagna, che si è attestato al 10%.

Buone notizie anche dal Canada, dove il dato 2017 (52,4 milioni) è stato il frutto di un incremento delle esportazioni pari al 26,7%, superato poi di slancio nel primo semestre 2018, con un una crescita del 35,5% che ha portato il valore semestrale a 33,3 milioni.

E’ in questo positivo scenario che si inserisce il rilancio che su questi due mercati avverrà con l’incoming organizzato dalla Camera di Commercio per lunedì 26 novembre, quando a Reggio Emilia giungerà un gruppo di operatori statunitensi e canadesi che daranno vita a incontri diretti con le imprese emiliane.

Il confronto cade, tra l’altro, ad un mese di distanza da quello organizzato dall’Ente camerale con operatori provenienti dalla Russia, Paese anch’esso particolarmente importante – con i suoi 90 milioni del 2017 – per la meccanica e la meccatronica reggiana.

L’incontro di lunedì – organizzato con il contributo della Regione Emilia-Romagna – si inserisce in una serie di azioni finalizzate al sostegno delle esportazioni da parte delle imprese operanti nel comparto che maggiormente incide sull’economia locale.

Tra queste spiccano uno specifico percorso formativo sulla comunicazione digitale integrata e la digital strategy (l’ultimo appuntamento è previsto per il 28 novembre) e un percorso di networking per le imprese rivolto proprio al mercato del Nord America.

I “faccia a faccia” tra le imprese emiliane e gli operatori statunitensi e canadesi si svolgeranno a Palazzo Scaruffi nella giornata di lunedì, mentre il giorno successivo sarà dedicato a visite dirette in azienda.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui