Giovani. La Regione investe 260 milioni per farli lavorare

0
473

Poco meno di 260 milioni di euro di qui alla scadenza del mandato, ad ottobre 2019, per rilanciare l’occupazione giovanile. Lo prevede “Giovani piu'”, il patto per il lavoro dedicato ai giovani lanciato oggi dalla Regione Emilia-Romagna e firmato da associazioni di categoria, camere di commercio, Universita’ ed enti locali.

Il presidente regionale Stefano Bonaccini lo ha presentato insieme gli assessori Palma Costi, Patrizio Bianchi e Massimo Mezzetti. “Vogliamo fare ancora di piu’ e meglio”, dice Bonaccini nell’aula magna della Regione. “Mi preoccupa la frenata generale del paese, quindi chiedo al Governo di rispettare gli impegni sugli investimenti, a partire dalle infrastrutture.

Se dovesse fermarsi l’Emilia-Romagna sarebbe un colpo per il paese intero”.
Sui giovani “vogliamo dare un ulteriore giro di vite”, sottolinea il governarore, “perche’ siano meno precari e piu’ pagati”.

E Bianchi avvisa: “Si cresce con le competenze, non coi sussidi, questi non sono sussidi ma buon lavoro. In un momento in cui a livello nazionale si sta andando in un’altra direzione”.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui