Raid vandalici alla “Rodari” di Correggio, denunciati i responsabili: sono 8 ragazzini

0
1289

Correggio –  Tegole rotte e pareti imbrattate.  Queste le conseguenze dei molteplici raid  sistematici  eseguiti ai danni della primaria Rodari di Correggio. Otto minorenni  reggiani tra i 14 e i 16 anni,  a conclusione delle indagini portate avanti dai carabinieri di Correggio, dovranno rispondere del reato di concorso in danneggiamento e imbrattamento di edifici pubblici.

Gli 8  giovanissimi sono stati  denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Bologna.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Correggio, gli otto minori finiti nei guai, nel periodo compreso tra il mese di luglio e quello di settembre  si recavano in più riprese all’interno del plesso scolastico lasciandosi andare a gratuiti vandalismi seguiti anche da danneggiamenti che hanno arrecato danni all’istituto scolastico quantificati in circa 7mila euro.

Foto del Comune di Correggio
Foto del Comune di Correggio

I ragazzi  entravano abusivamente nell’edificio scavalcando la rete di recinzione per poi divertirsi a salire sul tetto dove oltre a mettere a rischio la loro stessa incolumità danneggiavano le tegole. In altre circostanze imbrattavano le pareti esterne ed interne del plesso scolastico vergandole con scritte e disegni multicolori.

Le conseguenze dei raid vandalici sono state rilevate dal corpo docente che come tutti gli anni, al termine delle vacanze, è tornato nella scuola per organizzare il nuovo anno scolastico.

Foto dalla pagina Facebook del Comune di Correggio

La stessa amministrazione comunale, subito attivatasi per rendere di nuovo la scuola pulita e accogliente per gli studenti che sono tornati sui banchi di scuola, ha denunciato l’accaduto ai carabinieri della stazione di Correggio.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui