La reggiana Monia Fontana vince la km 67,8 del Tartufo Trail a Calestano

0
206

Reggio Emilia – Sono stati circa 500 gli atleti che si sono dati appuntamento sulle colline parmensi per disputare il Tartufo Trail, nel territorio dell’Appenino Tosco Emiliano che nel 2015 è stato dichiarato dall’UNESCO , “ Riserv Man and the Biosphere”
In questi luoghi famosi per il tartufo nero di Fragno sono stati tracciati i quattro percorsi del trail parmense :  il Tartufo Trail Decouverte di km 17 con dislivello positivo di metri 930 ; il Tartufo Trail Monte Sporno di km 28,4 con dislivello positivo di 1370 metri e il Tartufo Ultra Sky marathon  di km 67,8 con dislivello positivo metri 3490 metri e uno leggermente più breve, di km 51,7 con dislivello positivo di 2530 metri.

Il trail parmigiano è passato per luoghi incantevoli come le cime del Monte Sporno e del Montagnan , le guglie rocciose dei Salti del Diavolo, la Via degli Scalpellini e la Via Francigena , in un susseguirsi di salite e discese abbastanza impegnative e immersi nei boschi coi  colori autunnali.
Fra gli atleti reggiani presenti a Calestano grande impresa di Monia Fontana, residente a Reggio Emilia, tesserata per la polisportiva Sanpolese che dopo essere tante volte sul podio in tanti trail, riesce a vincere l’Ultra Sky marathon di km 67,8 fermando il cronometro sul tempo di 9h40’33.

Alle spalle della reggiana Silvia Motta in 10’14’24 e Raffaella Musiari della ASD+Kuota in 10’24’39.

Nei maschi sempre nel trail più lungo vittoria di Emanuerle Ludovisi del Team Hoka in 7h18’38 sul modenese Giuilio Piana del Team Mud & Snow, al traguardo in 7h39’40 e Andrea Offer del Trentino Running Team, all’arrivo in 7h48’15. I reggiani classificati sono stati: Giuseppe Ferri dell’atletica Scandiano, 48esimo in 11h30’48 e Carlo Bellentani della podistica Cavriago, 64esimo in 12h07’37.
Sempre nelle donne, la reggiana Sabrina Polito, residente a Vezzano sul Crostolo, dell’atletica Reggio vince il trial più corto di km 17 con il tempo di 1h44’46 e precede Sara Tognini del La Galla, seconda in 1h48’34 e la parmigiana Francesca Bertolini del Circolo Minerva, terza in 1h49’32,
Negli uomini della km 17 un altro reggiano sul gradino più lato del podio, Patric Gaspari di Talada, primo in 1h31’17 che precede il parmense Massimiliano Copelli del Cral Barilla, 1h31’53 il suo crono e Elia Trazzi, terzo in 1h35’38. Maurizio Bonacini,13esimo in 1h44’51 e Luca Soncini, 35esimo in 2h01’13, entrambi dell’atletica Reggio e Claudio Vaccari della podistica Biasola, 39esimo in 2h02’37 sono gli atleti reggiani classificati.
Il ruandese John Hakizimana della Valedtudo-Sevim vince in 2h12’29 la km 28,4. Terzo posto in 2h3457 per il reggiano Massimo Gazzotti dell’atletica Castelnuovo Monti preceduto da Corrado Ramonino del Città di Genova Berteam, secondo in 2h31’09.  Gli atleti di Reggio Emilia al traguardo sono stati: Andrea Monari del gruppo podistico Avis Montecchio Emilia, 11esimo in 3h12’33; Mauro Ganapini della polisportiva Borzanese, 39esimo in 3h45’31 e Massimiliano Cantarelli della podistica Correggio, 127esimo in 4h56’36.
La romagnola Valentina Odaldi del gruppo podistico I Cagnon trionfa in 3h20’50 nella km 28,4.
Vittoria in 4h51’37 di Davide Cavalletti della Sisport nella km 51,7 e di Moira Guerrini dei Tornado in 6h44’43. Fra i classificati nella km 51,7 ci sono alcuni reggiani come Marco Ferrari della palestra Eden Sport, 52esimo in 8h30’29; Yuri Torreggiani della podistica Cavriago, 58esimo in 8h59’09; Giorgio Morini della Folgore Boretto, 60esimo in 9h02’56 e il quasi 70enne di Villaminozzo, Ideo Fantini dell’atletica Castelnuovo Monti, 63esimo in 9h36’54.
I classificati al trail parmense sono stati nei vari percorsi 425, di cui 136 nella km 17, 152 nella km 28,4, 68 nella km 51,7 e 69 nella km 67,8.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui