Esplode ex inceneritore di Cavazzoli, muore un operaio sassarese

0
1560

Reggio Emilia – Un operaio è morto nell’esplosione di un silos di acetilene, nell’ex inceneritore Iren di via Dei Gonzaga a Sesso. Si tratta di Silvio Sotgiu, 42 anni, residente da tempo a Reggio Emilia

Stando alle prime ricostruzioni all’origine della tragedia potrebbe esserci una fuga di gas durante alcune operazioni di saldatura, mentre l’uomo si trovava all’interno un carrello a 5 metri d’altezza. L’esplosione violenta, avvenuta poco dopo le 8.30 di ieri mattina, lo ha poi sbalzato, facendolo rovinare a terra. Per l’uomo, operaio della ditta Pellicciari srl, non c’è stato nulla da fare: è morto sul colpo.

Nessun altro lavoratore sarebbe rimasto ferito nell’incidente. Sul posto, oltre agli agenti di polizia scientifica che stanno effettuando i rilievi assieme ai vigili del fuoco, coordinati dalla procura, anche alcuni addetti di Arpae, incaricati di verificare l’eventuale presenza di gas nell’aria. Secondo la multiutility Iren il silos, al momento dell’esplosione, sarebbe stato vuoto.

In attesa che le autorità competenti accertino le cause e la dinamica di quanto accaduto stamattina nell’area di stoccaggio di via dei Gonzaga a Villa Sesso, resta l’amara constatazione di una nuova ‘morte bianca’, il decesso di una persona intenta a svolgere il proprio lavoro: circostanza già per questo grave anche sul piano sociale, che non dovrebbe realizzarsi mai e che non si deve ripetere in nessun ambito.

La deflagrazione è avvenuta intorno alle 8:30 mentre erano in corso alcuni lavori intorno all’impianto.

Sul posto sono accorsi subito i sanitari del 118, con automedica e ambulanza, e i vigili del fuoco, ma per l’addetto non c’è stato nulla da fare.
Sono intervenuti carabinieri e polizia, con la questura che procede per i rilievi assieme agli uomini della Scientifica e della medicina del lavoro per chiarire i contorni della tragedia.

L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE 

“Il sindaco Luca Vecchi e l’Amministrazione comunale di Reggio Emilia, con profondo dolore, esprimono cordoglio ai famigliari e ai colleghi della vittima, per la tragica scomparsa del signor Silvio Sotgiu”. Questo è ciò che si legge in una nota stampa inviata dal Comune di Reggio in merito alla tragedia di stamane.

“In attesa che le autorità competenti accertino le cause e la dinamica di quanto accaduto stamattina nell’area di stoccaggio di via dei Gonzaga a Villa Sesso, resta l’amara constatazione di una nuova ‘morte bianca’, il decesso di una persona intenta a svolgere il proprio lavoro: circostanza già per questo grave anche sul piano sociale, che non dovrebbe realizzarsi mai e che non si deve ripetere in nessun ambito”.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui