Grissin Bon – Prima durissima con Sassari, serve subito un segnale

0
167

Reggio Emilia – Una prima da brividi, un esame di alto livello nei primi 40 minuti veri di una stagione che, per la nuova Grissin Bon targata Devis Cagnardi, si presenta con qualche incognita dopo una serie di test amichevoli che hanno visto i biancorossi viaggiare in altalena.
A partire dall’esordio in campionato in programma domenica, con palla a due fissata alle ore 17 al PalaBigi di via Guasco per il duello con il Banco di Sardegna Sassari, ne sapremo qualcosa in più sul gruppo guidato da Ricky Cervi e compagni, reduce dalla scoppola subita nell’ultima uscita a Sant’Ilario con la Vanoli Cremona.

E’ arrivato Elonu sotto le plance, ma al di là dei singoli interpreti, visto che la qualità non manca ai biancorossi che per questa prima ufficiale recuperano di fatto tutti gli effettivi, bisognerà capire a che punto è arrivato il processo di evoluzione di una squadra che, dopo gli anni dell’era Menetti, dovrà per forza riadattarsi a idee e situazioni differenti.
Sassari è subito un ostacolo non banale, anzi; il team da quest’anno guidato da coach Vincenzo Esposito ha travolto la Reyer Venezia nella finale del “Città di Sassari” che ha concluso la pre season dei biancoblu, che presentano un quintetto con Bamforth, Petteway, Thomas e gli ex Gentile e Polonara, senza contare i vari Magro, Cooley, Diop e Spissu.

«Ci apprestiamo ad iniziare un campionato molto equilibrato, nel quale tante società si sono rafforzate – le parole del ds biancorosso Frosini – Dietro Milano vedo un nutrito gruppo di outsider, noi avremo un inizio duro affrontando squadre di alto livello, pertanto dovremo cercare di partire fin da subito col piede giusto».

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui