Economia

Parmigiano reggiano: consumi oltre i 2 milioni di euro

Il 2017 e’ stato un anno record per il Parmigiano Reggiano, con oltre tre milioni e 650.000 forme prodotte (il 5,2% in piu’ rispetto all’anno precedente), un giro di affari al consumo di 2,2 miliardi ed esportazioni aumentate del 4%, sino a raggiungere il 38% del totale prodotto.

Secondo i dati economici del comparto del re dei formaggi, presentati questa mattina alla Borsa di Milano dal presidente del Consorzio Nicola Bertinelli, le 147.000 tonnellate prodotte lo scorso anno rappresentano il livello piu’ alto mai raggiunto nella storia del Parmigiano Reggiano, che guarda all’estero come valvola di sfogo per una produzione che cresce e che ha bisogno di nuovi spazi di mercato.

Negli ultimi tre anni, infatti, l’export del piu’ famoso formaggio italiano e’ aumentato del 10%. E se l’Italia rappresenta il 62% del mercato, tra i quelli esteri si piazzano ai primi posti Francia (con 9.800 tonnellate, +11,3%), Germania (9.460 tonnellate, +3,2%) e Stati Uniti (9.075 tonnellate, -9,3%).

Il Parmigiano inoltre sta vivendo un momento felice anche per quanto riguarda le quotazioni: nel 2016 il costo al chilo era di otto euro e 60 centesimi, nel 2017 la quotazione media si e’ attestata a nove euro e 81, con un incremento del 14%.

Condividi:

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi necessari sono contrassegnati con *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.