Il Banco Cooperativo Reggiano entra nel gruppo Cassa Centrale

0
208
Il direttore generale Pierluigi Ganapini davanti alla sede del Credito Cooperativo Reggiano

31/3/2016 – Il Consiglio di Amministrazione del Credito Cooperativo Reggiano ha deliberato all’unanimità l’adesione preventiva al Gruppo Cassa Centrale Banca S.p.A. con sede a Trento.

La decisione è stata presa a seguito della riforma varata dal governo e da Banca d’Italia per la concentrazione delle Bcc,  e verrà sottoposta all’approvazione dell’Assemblea dei Soci convocata il 7 maggio.

La riforma, nel mantenere salva la centralità ed il ruolo delle BCC quali protagoniste degli scenari comunitari dei territori di appartenenza – sottolinea la banca scandianese –  istituisce la nascita dei Gruppi Bancari Cooperativi finalizzati a promuovere la redditività, l’efficienza e la crescita delle BCC aderenti, consentendo loro di affrontare un mercato in evoluzione sempre più competitivo.

Scegliendo Cassa Centrale Banca “i vertici del Credito Cooperativo Reggiano seguono le indicazioni del egislatore, proseguendo lungo un percorso già tracciato col Gruppo CCB, già da lunga data partner in prodotti e servizi.

Il direttore generale Pierluigi Ganapini di fronte alla sede centrale del Ccr
Il direttore generale Pierluigi Ganapini di fronte alla sede centrale del Ccr

Attraverso l’adesione a Cassa Centrale Banca, CCR sceglie di rimane fedele a se stessa e mira ad accrescere la sua centralità nel territorio reggiano.

Una banca solida ed autonoma, inserita in una struttura ancor più coesa ed efficiente grazie alle evidenti economie di scala ed opportunità connaturate nella scelta di aderire ad un grande Gruppo Bancario Nazionale”.

Il rapporto con CCB è forte e di reciproca stima e fiducia. I percorsi e gli obiettivi del Gruppo sono a noi congeniali e sintonici, – ha dichiarato il Presidente di CCR Carlo Maffei. Abbiamo all’attivo numerose partnerships professionali consolidatesi negli anni che, attraverso questa adesione, non potranno che crescere e sinergicamente arricchire e completare l’offerta di servizi e prodotti dedicati alla clientela del nostro Territorio.”

Forte di una offerta qualitativamente competitiva e di un attento e da sempre prudente governo dei costi, – continua il Direttore Generale di del Credito Cooperativo Reggiano Pierluigi Ganapini Cassa Centrale Banca ci consentirà di continuare ad operare in autonomia e crescente efficienza, mantenendo radici ben salde nel nostro territorio, senza dimenticare la cooperazione, la mutualità e il localismo che continueranno ad essere per noi valori imprescindibili”.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui