Reggio capitale di un nuovo progetto di Lega Pro: inizia il torneo di calcio di Quarta Categoria

0
129

31/03/2017 – di Carlo Codazzi
“Il calcio è di tutti”! All’insegna di questo slogan è stato presentato ieri mattina, presso la Sala Rossa del Municipio, il torneo di calcio di Quarta Categoria Emilia Romagna “#iovogliogiocareacalcio…in Lega Pro”, che vedrà partecipare atleti disabili affetti da sindrome di Down e ritardi cognitivi in genere, suddivisi in 13 formazioni di squadre ambasciatrici di Lega Pro. Le società che hanno costituito o adottato le realtà “Special” e che hanno aderito al torneo ideato e promosso da ASD Calcio 21 di Milano, tramite la sua Presidente Valeria Battistini, sono Reggiana, Parma, Modena, Piacenza, Feralpisalò, Pontedera, Carrarese, Siena, Santarcangelo, Livorno, Forlì e Prato. A questi 12 club si è aggiunta la Cremonese che da settembre parteciperà al torneo dimostrando la continuità del progetto. Feralpi Salò (rappresentato da Pietro Strada, ex Reggiana), Piacenza e Pontedera partecipano al torneo con proprie formazioni Special, mentre i rimanenti club hanno adottato realtà Special costituendo i seguenti abbinamenti: Reggiana-Pieve Volley; Forlì-Coop.va Domus; Livorno-Solidarietà 90 di R.E.; Carrarese-Coop.va Solidarietà 90 di R.E.; Modena-ASD Sportinsieme; Parma-Ass.ne Va Pensiero; Prato-Polisportiva Aurora; Santarcangelo-Unione Val d’Enza; Siena-U.S. Virtus Bagnolo. La Cremonese è abbinata invece a Pepo Team. Le squadre partecipanti alla manifestazione sono ripartite in 3 gironi composti ciascuno da 4 team con gare di solo andata; le 3 vincitrici dei gironi e la migliore seconda classificata si qualificano alla final four che si disputerà in Toscana, nello stadio di Prato, in concomitanza con la disputa della fase finale dei playoff di lega Pro, in programma dal 13 al 17 giugno a Firenze. Si giocheranno, quindi, semifinali e finale (16 giugno) e non è escluso che possa essere protagonista anche lo stadio “Artemio Franchi” di Firenze. Il torneo è organizzato da C.S.I., Lega Pro e Lega Nazionale Dilettanti. Ecco la composizione dei raggruppamenti: nel girone A Reggiana-Parma-Forlì-Piacenza, nel B Feralpi Salò-Livorno-Carrarese-Santarcangelo e, infine, nel C Modena-Siena-Prato-Pontedera. Le gare dei gironi eliminatori si disputeranno nei giorni 8 aprile, 22 aprile, 6 maggio e 20 maggio, con l’eccezione del derby Reggiana-Parma che ha inaugurato ieri il torneo. Le città che ospiteranno la competizione sono: Reggio Emilia, Cremona, Forlì, Salò e Parma. «Questo è un nuovo modo di concepire il calcio che provoca un cambiamento culturale dello sport che ha capacità di aggregazione e di valorizzazione delle risorse umane – le parole di Gabriele Gravina, Presidente della Lega Pro – E’ encomiabile coinvolgere questi ragazzi nello sport». Valentina Battistini, Presidente di ASD Calcio 21, ha espresso riconoscenza: «Mi sono sempre piaciute le persone che mantengono la parola data come ha fatto il Presidente Gravina – ha affermato – La Lega Pro, le sue squadre e il Csi, in poco più di due mesi sono riusciti a dar vita a Quarta Categoria Emilia Romagna e hanno permesso di realizzare ciò che all’inizio poteva apparire un sogno folle che vogliamo estendere anche ad altre regioni, ovvero Lazio, Liguria, Veneto e Toscana. A breve partirà Quarta Categoria Lazio. Il calcio è di tutti e noi abbiamo il dovere di farlo giocare a chiunque lo ami». Valeria Battistini ha brevemente illustrato altri progetti in rampa di lancio: la creazione di una “Nazionale Solidale” (composta da ragazzi diversamente abili), l’organizzazione della “Coppa Italia Special” e l’apertura di tre uffici di Quarta Categoria a Milano, proprio a Reggio Emilia e a Roma dove i ragazzi diversamente abili potranno fare esperienze lavorative. Ha preso la parola anche lo psichiatra Santo Rullo, che ha affiancato ASD Calcio 21 nella promozione di #iogiocoacalcio e che ha vinto il David di Donatello per il miglior documentario con il suo film “Crazy for football”, con la regia di Volfango De Biasi presente anch’esso in sala. Sono intervenuti anche il responsabile delle Politiche sportive del Comune di Reggio, Mauro Rozzi, la Senatrice Laura Bignami, il Sottosegretario alla Presidenza della Regione Emilia Romagna Andrea Rossi, il Presidente della LND Emilia Romagna, Paolo Braiati, il Presidente del Settore Giovanile Scolastico della FIGC regionale Massimiliano Rizzello, il Vicepresidente del CSI di Reggio Emilia, Alessandro Munarini, la Presidente di FCR Annalisa Rabitti, il Vicepresidente della Fondazione per lo Sport del Comune, Nicola Simonelli e il Vicepresidente di ASD Calcio 21, Valeria Izzo.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui