Sigarette, centrale del contrabbando in un negozio di Reggio

0
62

17/3/2017– Ufficialmente è un negozio di generi alimentari, ma il commerciante, un 59enne abitante a Reggio Emilia, ora finito nei guai, vendeva anche tabacchi lavorati esteri di contrabbando.

A scoprirlo l’altra mattina i militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Reggio Emilia, unitamente ai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del comando provinciale reggiano che hanno sequestrato 10,5 kg. di sigarette e tabacchi esteri di contrabbando oltre alla notevole somma di  12.600 euro in contanti, considerati provento dell’attività illecita.

I Finanzieri sono stati allertati da una pattuglia dei Carabinieri che nel corso di una perlustrazione in città aveva rilevato attività sospette in  un negozio del centro storico.

Il carico di sigarette di contrabbando e il contante sequestrato da Carabinieri e Finanza
Il carico di sigarette di contrabbando e il contante sequestrato da Carabinieri e Finanza

I militari dell’Arma avevano scoperto che il commerciante – di cui non viene specificata la nazionalità – stava mettendo in vendita sigarette di contrabbando che  per cui, trattandosi di illeciti di natura tributaria, hanno richiesto l’intervento della Guardia di Finanza.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui