Spettacoli & Cultura

Vittorio Palazzi Trivelli con Isabelle Adriani sul red carpet di Venezia

Il conte reggiano Vittorio Palazzi Trivelli e la splendida fidanzata, l’attrice Isabelle Adriani, avvistati sul Red Carpet di Venezia ’74 per girare il film Red Carpet, per Sky canale 425.

La coppia ha brillato sul tappeto rosso di Venezia con gli splendidi abiti del fashion stylist Stefano Blandaleone che ha sfilato con loro per la première di ‘Lean on Pete’ e successivamente alla première di ‘First Reformed’. 

 

ISABELLE ADRIANI 

Isabelle Adriani, attrice e regista, ha recitato in più di 30 film, ha diretto il video musicale ‘The Nightingale’ con Mac Zavadsky, di prossima uscita ed è la protagonista del film ‘Red Carpet’ in onda su Sky Canale 425 in prime time per tutto Settembre.
Sta preparando un nuovo film da regista, di cui si conosce solo il titolo: ‘Actress’.
Vittorio Palazzi Trivelli, imprenditore e pilota GT, ha già prodotto a Reggio Emilia la prima parte di ‘Red Carpet’ per Sky, nel suo Palazzo di famiglia, già della Cancelleria del Duca d’Este, recentemente restaurato.
Insieme stanno preparando un nuovo documentario scientifico.
Nel 2013 hanno prodotto e presentato alla Mostra di Venezia ‘Open Quantum Relativity’, sulla teoria dei viaggi nel tempo dei due scienziati italiani Giuseppe Basini e Salvatore Capozziello, che hanno collaborato con NASA e Cern.

La coppia sempre più interessata a produzioni internazionali di feature films e a documentari di interesse storico e scientifico ( Isabelle Adriani si è laureata in Storia all’Università di Perugia), collabora con uno dei guru di Hollywood, il produttore Joe Newton Cohen, laureato sia ad Harvard che a Yale.

Oltre a Joe Cohen, la coppia ha invitato a Reggio Emilia numerosi personaggi dell’entertainment business internazionale e sceglie sempre Reggio per girare almeno una parte delle riprese delle sue produzioni.

La Adriani inoltre ha portato sul red carpet una stupenda sciarpa di velluto azzurro realizzata dalle ragazze del carcere della Giudecca, che hanno un laboratorio sartoriale artigianale all’interno del carcere! “Grazie a tutte e un caro abbraccio!” – le saluta Isabelle.

Condividi:

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi necessari sono contrassegnati con *